VIVERE L’UNZIONE

Il verbo “ungere” significa “versare e strofinare”. Nell’Antico Testamento il sacerdote veniva unto di olio sul capo, a simboleggiare lo Spirito di Dio che riposava su di lui nello svolgimento dei suoi compiti ogni giorno. Ora avanziamo rapidamente fino alla nostra epoca e rileggiamo queste parole: “L’unzione che avete ricevuto da Lui rimane in voi”. Il verbo “rimanere” significa semplicemente “prendere la residenza e vivere”. In altre parole, sei un contenitore dello Spirito di Dio. E quando il Suo Spirito vive in te, coinvolge ogni area della tua vita. Prova ad immaginare l’effetto positivo che avrebbe sulle tue relazioni, sul lavoro, sulla salute, sulle decisioni, sulle lotte, sul tuo matrimonio ed il ministero. Immagina la sua azione quando sei sotto stress e gestisci
problemi travolgenti. Inoltre, l’unzione dello Spirito di Dio che “rimane” in te è trasferibile agli altri. Quando ti rivolgi a qualcuno con parole scritturali di gentilezza e incoraggiamento, quelle parole continuano ad operare per molto tempo dopo che te ne sei andato, perché sono infuse dalla presenza di Dio. Nell’Antico Testamento, Dio disse a Mosè: “Parlerai ai figli d’Israele, dicendo: “Questo sarà il mio olio di consacrazione per tutte le generazioni” (Esodo 30:31). “Generazioni!” Ciò significa che anche i tuoi figli e nipoti possono essere unti con lo Spirito di Dio. Il salmista scrisse: “Io sono cosparso di olio fresco” (Salmo 92:10). Ogni mattina al risveglio, prega: “Signore, ungimi di nuovo oggi”. Poi esci, e raggiungi gli altri con quell’unzione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *