Se avete fede quanto un granello di senape, potrete dire a questo monte: “Passa da qui a là”, e passerà; e niente vi sarà impossibile. Matteo 17:20

Una piccola congregazione che si trovava sulle colline delle Great Smokies costruì una nuova chiesa su un terreno lasciato in eredità da un membro della chiesa. Dieci giorni prima dell’apertura della nuova chiesa, il geometra comunale informò il pastore che il parcheggio era inadeguato per le dimensioni dell’edificio. Finché la chiesa non fosse stata dotata di un parcheggio più grande, non sarebbe stato possibile usare il nuovo locale di culto. Purtroppo per costruire quel parcheggio, risultato poi troppo piccolo, era stato usato ogni centimetro di terreno, tranne la montagna a ridosso della quale era stata costruita la chiesa. Per costruire un parcheggio più grande si sarebbe dovuto “spostare” la montagna dal cortile posteriore. Il pastore, la domenica mattina seguente, annunciò imperterrito che quella sera si sarebbero riuniti tutti i membri della chiesa che avevano “una fede capace di spostare le montagne”. Avrebbero tenuto un incontro di preghiera chiedendo a Dio di spostare la montagna dal cortile e di provvedere in qualche modo al denaro necessario per lastricarlo e sistemarlo prima della cerimonia di consacrazione della chiesa in programma per la settimana successiva. All’ora stabilita circa venticinque membri della congregazione (sui trecento da cui era formata) si riunirono per pregare, e andare avanti per quasi tre ore. Alle dieci il pastore disse l’Amen finale, e poi rassicurò i presenti con queste parole: “Inaugureremo la chiesa domenica prossima, come previsto. Dio non ci ha mai delusi prima, e credo che anche questa volta sarà fedele”. La mattina successiva, mentre il pastore lavorava nel suo studio, qualcuno bussò energicamente alla porta. Quando disse, “Entri”, comparve sulla soglia il caposquadra di un cantiere edile, dall’aria in po’ rude, che entrò togliendosi il caschetto. “Mi scusi, pastore, vengo dall’Impresa Edile Acme, nella contea qui accanto. Stiamo costruendo un enorme centro commerciale e abbiamo bisogno di materiale di riempimento. Potrebbe venderci un pezzo di quella montagna dietro la chiesa? Le pagheremo i detriti che porteremo via e lastricheremo gratuitamente tutta l’aria scoperta, e, se potremo metterci subito al lavoro. Non potremo procedere con i nostri lavori del centro commerciale, finché non avremo riempito con i detriti e tutto questo materiale non si sarà assestato bene”. La piccola chiesa fu consacrata la domenica seguente secondo i programmi originari, e c’erano molte più persone con “una fede capace di spostare le montagne” di quante ce ne fossero state la settimana precedente! Tu ti saresti presentato a quell’incontro di preghiera? Alcuni dicono che la fede nasce dai miracoli, ma altri sanno che i miracoli nascono dalla fede!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *