Category Archives: Riflessioni

SCEGLI CON SAGGEZZA LE TUE BATTAGLIE

Un buon generale sa che é un errore combattere su più fronti contemporaneamente; mettere “troppa carne al fuoco” ti rende vulnerabile! Lo stesso vale nella vita. Per evitare stress  non necessario, devi decidere di non farti turbare da ogni piccola cosa. In altre parole, scegli le tue battaglie con saggezza. Non trasformare granelli di sabbia

ATTRAVERSO IL DESERTO

Gli Israeliti scoprirono che per loro, la via verso la Terra Promessa era il deserto. Un insegnante di Sacre Scritture spiega: “Nei periodi di deserto, ciò che ostacola il tuo cammino con Dio può morire. Nel deserto il Signore estirpa coloro che desiderano solo un rapporto superficiale con Lui da chi desidera conoscerlo intimamente. È

CHIEDI A DIO UN PIANO STRATEGICO

Gesù comprese il piano strategico di Dio per la Sua vita, la redenzione dell’umanità e visse ogni giorno alla luce di esso. Alla fine della sua vita potè dunque pregare:  “Io ti ho glorificato sulla terra, avendo compiuto l’opera che mi tu mi hai data da fare” (Giovanni 17:4). La pianificazione strategica è fondamentale per

“SIGNORE, E LUI?”. GIOVANNI 21:20

La Bibbia dice: “Pietro, voltatosi, vide venirgli dietro il discepolo che Gesù amava; quello stesso che durante la  cena stava inclinato sul petto di Gesù e aveva detto: “Signore, chi è che ti tradisce?”. Pietro dunque, vedutolo, disse a Gesù: “Signore, e lui?” “Gesù gli rispose: “Se voglio che rimanga finché io venga, che t’importa?

CAPIRE I TUOI DESIDERI (4)

Dio è un Dio che crea e soddisfa i desideri. Gli uccelli vogliono volare perché Dio li ha creati per volare. I delfini vogliono  nuotare perché Dio li ha creati con l’istinto del nuoto. Dio non semina in noi desideri sbagliati. La prima volta che Adamo vide Eva, scoprì di avere un forte desiderio per

CAPIRE I TUOI DESIDERI (3)

Quando la Bibbia dice quello che devi fare, puoi recepire questa richiesta in due modi diversi: un obbligo o un’opportunità. Il primo si riferisce al dovere in senso stretto: si devono pagare le tasse, si deve tenere il cane al guinzaglio, si deve prendere la patente di guida. Il secondo, dà la vita. Si deve

CAPIRE I TUOI DESIDERI (2)

Per crescere nel rapporto con Dio, è necessario spostarsi dalla categoria “dovrei” a quella “voglio”. Il giudizio basilare, la primissima valutazione di ogni esperienza è quella che lo psicologo Jonathan Haidt definisce “metro del gradimento”, cioè “mi piace-non mi piace”. Questo “metro” si attiva il giorno della nascita. Per esempio, i ricettori del gusto nei

CAPIRE I TUOI DESIDERI (1)

La capacità di desiderare qualcosa è un dono di Dio ed è una grande fonte di ispirazione e motivazione. Immagina due bambini a lezione di nuoto. Uno la fa perché ha visto le Olimpiadi e da grande vuole vincere una medaglia d’oro; l’altro perché lo ha obbligato suo padre. Chi dei due pensi andrà alle

IMPARA A GESTIRE LO STRESS DELLA VITA

Sei sopraffatto dalla vita? Non sei solo. Mosè, uno dei più grandi patriarchi della storia, arrivò a desiderare la morte, tanto era  grande lo stress delle sue responsabilità. “Sicuramente non era la volontà di Dio per lui”, dirai. Hai ragione. Ma non basta conoscere la volontà di Dio, devi anche fare le cose a modo

DIMENTICANDO E SLANCIANDOMI IN AVANTI

Finché resti attaccato al passato, non riuscirai ad afferrare il futuro. Il passato può diventare un fardello troppo pesante quando cerchi di trascinarlo con te. Il modo per sbarazzarsene è di non pensarci più. Toglilo dai tuoi pensieri e dai tuoi discorsi. Satana te lo ricorderà costantemente perché vuole che vi rimani intrappolato. Ma non

“VIVERE PER GLI ALTRI”

Avvicinandosi agli ultimi anni della nostra vita, ci si rende conto che ciò che importa non è tanto quello che si fa, ma quello che si fa per gli altri. I più miserabili sulla terra sono coloro che odiano, ostacolano e feriscono gli altri, mentre i più felici sono quelli che trascorrono la loro esistenza

IL VERO CONSOLATORE*

L’afflizione, prima o poi, colpisce la vita di tutti. Eventi che scuotono fin dalle fondamenta le sicurezze su cui avevamo costruito la nostra vita, lasciandoci atterriti e senza più punti di riferimento. Con il Signore però l’afflizione coincide con la consolazione, la disperazione diventa un’occasione di benedizione e la sofferenza lascia lo spazio alla guarigione.

LA POTENZA DI UNA SOLA PAROLA

  Quella parola “Vieni” fu pronunciata da Colui che aveva creato tutte le cose (Giovanni 1:3), questo significa che quella parola conteneva in sé la stessa potenza delle parole pronunciate alla creazione. Pietro potette camminare su quelle onde per la potenza di una sola espressione del Signore. Tutte le parole di Dio contengono in sé

UN INCONTRO NELL’ARIA

La Bibbia nella traduzione “The Message”, parafrasa il ritorno di Cristo in questo modo: “Il Signore stesso darà il comando. Tuono di Arcangeli! Suono della tromba di Dio! Egli verrà dal cielo ed i morti in Cristo risorgeranno, saranno loro ad andare per primi. Poi il resto di noi, che sarà ancora in vita in

UNA VITA VITTORIOSA

Il brano in esame ci presenta l’epilogo di una vicenda il cui racconto inizia già nel capitolo 7. Considerandola nel suo insieme possiamo evidenziare i quattro principi indispensabili per realizzare una vita vittoriosa. 1) Il peccato preclude ogni possibilità di vittoria e di benedizione. Questa è la realtà che già sperimentò Sansone. Infatti quando trasgredì

NON DUBITIAMO..

  Ci sono pesi che di per sé non sono peccato, ma che possono diventare distrazioni e pietre d’inciampo nel nostro cammino cristiano. Uno dei peggiori è lo scoraggiamento. Il cuore aggravato è un peso che rallenta la nostra santificazione e rende vani i nostri sforzi a procedere in avanti nelle vie del Signore. Il

CHIEDITI: “C’È UN MODO MIGLIORE?”

Quasi tutti sono in grado di individuare il problema, di parlarne e di lamentarsi. Invece, chi si concentra sulla soluzione cerca dei modi per risolverlo. Murray Spangler era così. Come addetto alle pulizie di un grande magazzino, decise che l’unica via per vincere la noia del suo lavoro, che consisteva nello spazzare i pavimenti, fosse

UN “BUON SUCCESSO”

  Quando Giosuè prese il posto di Mosè alla guida di Israele, Dio gli disse: “Questo libro della legge non si allontani mai dalla tua bocca, ma meditalo, giorno e notte; abbi cura di mettere in pratica tutto ciò che vi è scritto; poiché allora riuscirai in tutte le tue imprese, allora prospererai”. Ci sono

LA PREGHIERA COME UNO SPETTACOLO

Gesù disse che i Farisei avevano trasformato la preghiera in uno “spettacolo” e che Dio non ne era toccato. L’autore John Ortberg ha analizzato le loro preghiere in cinque punti: 1. Erano diventate degli esercizi superficiali anziché mattoni di un rapporto profondo. 2. Erano dei rituali piuttosto che espressioni autentiche di un cuore che ama.

UN “BUON SUCCESSO”

Quando Giosuè prese il posto di Mosè alla guida di Israele, Dio gli disse: “Questo libro della legge non si allontani mai dalla tua bocca, ma meditalo, giorno e notte; abbi cura di mettere in pratica tutto ciò che vi è scritto; poiché allora riuscirai in tutte le tue imprese, allora prospererai”. Ci sono due