“E riconoscevano che erano stati con Gesù” (Atti 4:13)-M.Luisa

Ogni cristiano dovrebbe assomigliare a Cristo. Un Cristiano dovrebbe assomigliare a Cristo nel coraggio. Tu, credente, non hai da arrossire per la tua fede: essa non ti deluderà mai; piuttosto, bada a non essere tu a deluderla. Sii come Gesù, sii molto coraggioso per il tuo Dio. ImitaLo nello spirito amorevole; pensa amorevolmente, parla amorevolmente,

CHIEDERE SAPIENZA

“Se poi qualcuno di voi manca di saggezza, la chieda a Dio che dona a tutti generosamente senza rinfacciare, e gli sarà data” (Giacomo 1:5)   Ogni giorno si presenta un’occasione che ci rende consapevoli del nostro bisogno di ricevere sapienza. Le azioni di ieri lasciano le loro conseguenze, e oggi dobbiamo analizzare dove abbiamo

COME SI FA A MANTENERE LA PACE

Si può mantenere la pace interiore ovunque si vada o qualunque cosa si faccia. “E come è possibile?” ti chiedi. La Bibbia dice: “Cerca la pace e adoperati per essa”. Per godere una vita in pace, bisogna prima riconoscere cosa la porta via. Satana usa molte delle sue tattiche sulla gente, ma ciascuno di noi

Con Dio…Yes you can!

“Io posso ogni cosa in colui che mi fortifica.” (Filippesi 4:13) L’Apostolo Paolo nel servire il Signore ha dovuto attraversare non poche difficoltà, ma grazie siano rese a Dio in quanto nessuna avversità ha potuto avere la meglio su di lui in ragione della forza e del soccorso che riceveva dal Signore. A quanto pare,

Chi ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, perché è un numero d’uomo; e il suo numero è 666

“Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte. Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome. Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza, calcoli il

“Confida nel Signore e fa’ il bene; abita il paese e pratica la fedeltà.” (Salmo 37:3).

Paolo sembra descrivere proprio i nostri tempi quando scrive nella sua lettera a Timoteo: “Negli ultimi giorni verranno tempi difficili… Ma gli uomini malvagi e gli impostori andranno di male in peggio, ingannando gli altri ed essendo ingannati” (2 Timoteo 3:1, 13). Quante persone ingannate e truffate da sedicenti uomini… Queste persone del tutto inconsapevoli

“INTANTO, LA CAPIGLIATURA CHE GLI AVEVANO TAGLIATA COMINCIAVA A RICRESCERGLI.” (Giudici 16:22)

Quando pensiamo a Sansone di solito riflettiamo sui suoi fallimenti e circa la storia torbida con Dalila. E’ vero che Sansone aveva perso tutto: i capelli, la forza, la vista, la posizione, la famiglia e la sua reputazione. L’uomo più forte, che Israele avesse mai visto, era ora in una segreta dei Filistei: accecato, umiliato,

Ristabiliamo il rapporto con il cielo! M.Luisa

La chiesa di oggi da valore a quelle realtà della la vita, alle quali Cristo non attribuiva nessun valore. Un pensiero che fa meditare e rabbrividire allo stesso tempo. Mille cose, se volete piccole cose, sono entrate di nuovo nella chiesa e nella vita dei credenti ed hanno sbiadita la santità. Siamo pronti infatti a

GETTARE PERLE AI PORCI

Lettura biblica: Matteo 7:6 “Non date ciò che è santo ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le pestino con le zampe e rivolti contro di voi non vi sbranino”. Non è facile per una persona civile e cristiana accettare questo consiglio che Gesù dà ai suoi discepoli per

CRISTO È IN NOI David Wilkerson

Il sentiero che porta alla speranza è un sentiero di sofferenza, tristezza e dolore. Non importa quanto tu sia devoto, amorevole o buono, se Cristo è in te, diventerai compartecipe con le Sue sofferenze. “Anzi, rallegratevi in quanto partecipate alle sofferenze di Cristo” (1 Pietro 4:13, corsivo mio). Pietro ce lo dice apertamente: “Rallegratevi nella vostra sofferenza”.

ASCOLTARE DIO Gary Wilkerson

Noi non apparteniamo a noi stessi, ma a Dio! Tutto ebbe inizio quando diventammo nuove creature in Cristo smettendo di vivere per noi stessi. La nostra testimonianza divenne: “Mi ero smarrito ma ora ho ritrovato me stesso. Sottomettendo la mia vita a Lui continuamente”. In Giovanni 7 leggiamo che Gesù non viaggiò fuori dalla Galilea

COLORO CHE HANNO FIDUCIA David Wilkerson

L’Apostolo Paolo descrive proprio i nostri tempi quando scrive: “Negli ultimi giorni verranno tempi difficili… Ma gli uomini malvagi e gli impostori andranno di male in peggio, ingannando gli altri ed essendo ingannati” (2 Timoteo 3:1, 13). Penso agli anni 90 quando le grandi compagnie bancarie sedussero e ingannarono la povera gente, la gente ignorante

OTTENERE FORZA David Wilkerson

In un periodo in cui il grande giudizio stava cadendo sulle nazioni intorno a lui, Isaia testimoniò di avere una doppia porzione di pace. La stessa meravigliosa prospettiva che Isaia ebbe nei periodi difficili del suo tempo è disponibile anche per noi. Questa promessa di riposo si applica a tutti: “A colui che è fermo

Sti morti de fame!

“Quando fu giorno, i Giudei ordirono una congiura, e con imprecazioni contro se stessi fecero voto di non mangiare né bere finché non avessero ucciso Paolo. Or quelli che avevano fatto questa congiura erano più di quaranta.” (Atti 23:12-13) Ma non avevano deciso che avrebbero ucciso l’Apostolo Paolo? Ma che fanno! Promettono e non mantengono?

Signore! Grazie per le difficoltà!

“Se cammino in mezzo ALLE DIFFICOLTÀ, tu mi ridai la vita….” (Salmi 138:7) Ho ringraziato migliaia di volte il Signore per le gioie che mi ha dato, ma non ricordo di averlo mai ringraziato una volta per le difficoltà! Aiutami Signore a dirti grazie anche per i problemi, poiché ho la netta sensazione che proprio

FAI UNA SCELTA: SERVI DIO!-M.Luisa

Luca 16,13 Nessun domestico può servire due padroni; perché o odierà l’uno e amerà l’altro, o avrà riguardo per l’uno e disprezzo per l’altro. Voi non potete servire Dio e Mammona. Qui, Gesù non ci pone di fronte all’alternativa fra lo scegliere Dio o mammona, ma dice chiaramente che, nella nostra vita, dobbiamo scegliere Dio.

SENSO D’INDEGNITÀ

“… Dici bene, Signore; eppure anche i cagnolini mangiano dei minuzzoli che cadono dalla tavola dei lor padroni” (Matteo 15:27) Gesù, rispondendo alla richiesta rispettosa e riverente di quella povera donna, usò espressioni che suonano piuttosto dure ai nostri orecchi. Eppure ella, condiscendendo al crudo linguaggio del tempo, si calò nella metafora introdotta dal Signore,

COME CI GIUDICA IL SIGNORE

In quei giorni, Gesù se ne andò sul monte a pregare e passò tutta la notte pregando Dio. Quando fu giorno, chiamò a sé i suoi discepoli e ne scelse dodici, ai quali diede anche il nome di apostoli: Simone, al quale diede anche il nome di Pietro; Andrea, suo fratello; Giacomo, Giovanni, Filippo, Bartolomeo,

LODE SPONTANEA

Ecco, l’ubbidienza val meglio che il sacrificio …” (1Samuele 15:22).   “E i pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Iddio per tutto quello che avevano udito e visto, come era loro stato annunziato” (Luca 2:20) Quale era il soggetto della lode dei pastori di Betlemme? Essi lodavano Dio per ciò che avevano udito, per

Dietro le quinte!

“Soltanto della tribù di Levi non farai il censimento, e non ne unirai l’ammontare a quello dei figli d’Israele;” (Numeri 1:49) Per espresso volere di Dio, la tribù dei Leviti non doveva essere calcolata insieme a tutte le altre tribù di Israele. Fu l’unica tribù a non avere una parte della terra promessa e questo